Home Rubriche Outsider Mazinger Z – Duello Mortale: il corto made in Italy di Daniele...

Mazinger Z – Duello Mortale: il corto made in Italy di Daniele Spadoni

“ha la mente di Tetsuya ma tutto il resto fa da se’ 

non conosce la paura ne’ sa il dolore che cos’e’ 

lotta, cade, si rialza, sempre vincera’ 

Mazinga, Robot 

Mazinga, Robot (raggi fotonici!) 

Mazinga, Robot (lama del diavolo!) 

Mazinga, Robot (doppio boomerang!)”


Ammettetelo. Avete letto cantando.

Mazinga l’iconico Mecha creato nel 1972 dal Maestro Go Nagai  ha segnato infanzia ed adolescenza di almeno tre generazioni. Oltre quaranta anni di manga, anime, nuovi film (Mazinger Z-Infinity in anteprima mondiale al film festival di Roma), cosplay e action figures hanno fatto si che questo personaggio conquistasse un posto speciale nel nostro cuore.

Ed è quello che, probabilmente, è successo a Daniele Spadoni, regista indipendente nostrano, che ha deciso di omaggiare con un cortometraggio la creatura di Go Nagai.

Daniele Spadoni regista, animatore e grande appassionato di animazione giapponese e pop culture anni 70/80 dopo essersi già cimentato, con un buon successo di visualizzazioni, con I Cavalieri dello Zodiaco, Goldrake e Lupin III, ha rilasciato sul suo canale YouTube il corto Mazinger Z – Duello Mortale.

Ispirato ad un mediometraggio uscito nel 1974 il film racconta il combattimento tra Mazinga Z e Arsoth (guerriero delle Sette Armate del Generale Nero) e le difficoltà che il nostro robottone preferito incontrerà durante lo scontro. Solo con un aiuto inaspettato riuscirà ad avere la meglio.

Tecnicamente Mazinger Z – Duello Mortale combina ottimamente scene in live action e sequenze in CGI, riuscendo a raccontare la storia in modo chiaro ed esaustivo. Nota di merito per il costume di Koji Kabuto (interpretato da Dave Mose) realizzato nei minimi dettagli.

Al progetto, inoltre, prende parte Gianluca Iacono, storica voce di Vegeta in Dragonball, che qui presta il suo inconfondibile timbro vocale al protagonista.

Ma ora prendiamoci 5 minuti di pausa perché è tempo di vedere il cortometraggio.

Mazinger Z-Duello Mortale è la dimostrazione che con dedizione, passione e cura nei dettagli non servono obbligatoriamente budget astronomici per creare un opera godibile e ben fatta. Un bel tributo da un appassionato per gli appassionati. Promosso.

    

Articolo precedenteWeb series: “Neko” di Andrea Umberto Origlia!
Articolo successivoMadre! di Darren Aronofsky: recensione e analisi
Byson
Amante da sempre di cinema e cresciuto nel buio e nella quiete dellʼunica sala cinematografica del paese, vivo lʼapprodo su JAMovie come un regalo, tardivo, da parte del Dio del cinema per tutti i giorni spesi a smontare, pezzo per pezzo, film osannati da tutti (chiedere ad Avatar per informazioni). Curioso su tutto ciò che riguarda lʼintrattenimento e grande appassionato di comics e manga, non ho un categoria cinematografica preferita ma amo particolarmente i film cult, lʼanimazione e la commedia trash italiana. Ultimo grande amore? Netflix!