Home news The Last Duel: Matt Damon e Ben Affleck motivano le discutibili acconciature

The Last Duel: Matt Damon e Ben Affleck motivano le discutibili acconciature

The Last Duel, l’atteso nuovo film di Ridley Scott, è stato presentato in anteprima mondiale fuori concorso al Festival di Venezia: si tratta della prima sceneggiatura scritta dal duo Matt Damon e Ben Affleck dopoWill Hunting – Genio ribelle, che nel 1997 valse loro l’Oscar.

In una recente intervista con EW, Matt Damon e Ben Affleck hanno commentato le discutibili acconciature dei loro personaggi.
Nonostante possano scatenare ilarità, c’erano motivi ben precisi come spiegato da Damon:

Il mio personaggio andava sempre in guerra, voleva combattere. A Ridley piaceva l’idea di un mullet come se avessi preso un coltello tagliandomi i capelli di lato per indossare l’elmo.
È tutto ciò che gli importa.

Affleck, che ha menzionato Max Von Sydow nel film di Ingmar Bergman intitolatoIl settimo sigillocome fonte di ispirazione, ha aggiunto:

È una questione di rappresentazione del potere, io appresento il patriarcato, la struttura del potere, tutto riunito in un personaggio.
La cosa doveva riflettersi nel modo di vestire e anche nell’acconciatura.

Nel cast di The Last Duel troviamo Matt DamonAdam DriverJodie Comer e Ben Affleck, la storia è tratta dall’omonimo libro scritto da Eric Jager.

Ambientata nel 1386, la trama è incentrata sulle vicende di un cavaliere normanno che torna dalla guerra e scopre che la moglie ha accusato il suo vecchio amico di averla stuprata.
La corte francese deciderà il destino dell’accusato attraverso un processo a singolar tenzone tra i due.

Damon e Affleck hanno scritto la sceneggiatura con Nicole Holofcener: è la prima volta che i due tornano a scrivere insieme dopo l’Oscar per Genio Ribelle.
Nelle fasi iniziali doveva essere Affleck il protagonista con Matt Damon; dopo una serie di sviluppi l’attore è passato in secondo piano come non protagonista a favore di Driver.

L’uscita è fissata al 15 Ottobre per gli Stati Uniti, al 14 Ottobre in Italia.

 

Articolo precedenteFrammenti dal passato – Reminiscence – La recensione
Articolo successivoHill House: Mike Flanagan non esclude la realizzazione della terza stagione
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’