Sono il Signor Wolf, risolvo problemi #Pulp fiction#

Home Speciale FESTIVAL Festival di Venezia 2022: Leone d’Oro ad All The Beauty and the...

Festival di Venezia 2022: Leone d’Oro ad All The Beauty and the Bloodshed, tutti i vincitori

Si è conclusa sabato la 79 esima edizione del Festival di Venezia, la prima edizione veramente “post-pandemica”, con una partecipazione davvero vasta del pubblico e un concorso (sia della selezione ufficiale che di Orizzonti) ricco di pellicole attese e di grande qualità, tra cui ovviamente anche i vincitori.

Un’edizione che “ha brillato di straordinaria normalità”, come ha commentato durante la serata di premiazione la madrina Rocío Muñoz Morales.

ll Leone d’Oro è stato assegnato, piuttosto a sorpresa, al documentario All The Beauty and the Bloodshed, diretto da Laura Poitras e incentrato sulla figura della fotografa Nan Goldin e della sua battaglia contro la famiglia Sackler. Nonostante fossero cinque i film italiani in concorso, solo Bones and All di Luca Guadagnino ha ricevuto non uno ma due premi: leone d’argento per la regia e il premio Mastroianni a Taylor Russell come migliore interpretazione emergente (che ha un curriculum, invero, di tutto rispetto).

Due premi anche a Gli spiriti dell’isola: miglior sceneggiatura a Martin McDonagh e miglior attore a Colin Farrell, in collegamento streaming da Los Angeles.
Significativo il leone d’argento gran premio della giuria a Saint Omer di Alice Diop, documentarista passata alla fiction. Al grande assente Jafar Panahi, e al suo Gli orsi non esistono, è andato il premio speciale della giuria: fino all’ultimo in molti erano convinti che il Leone d’Oro sarebbe stato suo.
Infine, il premio che tutti avevano indovinato fin dall’inizio: la coppa volpi a Cate Blanchett per Tár, che rivedremo sicuramente anche tra i nominati all’Oscar.
Colpisce l’assenza di Netflix, che aveva numerosi film in concorso, dal roster dei vincitori.

Per quanto riguarda Orizzonti, due film hanno ricevuto due premi ciascuno: il premio come miglior film e migliore attrice all’italiano Vera, mentre il premio per la miglior regia e miglior attore a Terza guerra mondiale di Mohsen Tanabandeh.

VENEZIA 79 CONCORSO: TUTTI I VINCITORI

Premio Marcello Mastroianni per la migliore interpretazione emergente – Taylor Russell per Bones and All

Premio speciale della giuria Venezia 79 – Gli orsi non esistono di Jafar Panahi

Migliore Sceneggiatura – Martin McDonagh per Gli spiriti dell’isola

Coppa Volpi per il migliore attore – Colin Farrell per Gli spiriti dell’isola

Coppa Volpi per la migliore attrice – Cate Blanchett per Tár

Leone d’argento per la migliore regia – Luca Guadagnino per Bones and All

Leone d’argento gran premio della giuria – Saint Omer di Alice Diop

Leone d’Oro per il miglior film – All the Beauty and the Bloodshed di Laura Poitras

ORIZZONTI: TUTTI I VINCITORI

Miglior corto – Snow in September – Lkhagvadulam Purev-Ochir

Miglior sceneggiatura – Fernando Guzzoni per Blanquita

Miglior attore – Mohsen Tanabandeh per Jang-e jahani sevom (Terza guerra mondiale)

Migliore attrice – Vera Gemma per Vera

Premio speciale della giuria – Chleb I Sól (Bread and Salt) di Damian Kocur

Miglior regia – Tizza Covi, Rainer Frimmel per Vera

Miglior film – Jang-e jahani sevom (Terza guerra mondiale) di Houman Seyedi

LEONE DEL FUTURO PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA LUIGI DE LAURENTIIS

Saint Omer, di Alice Diop

VENEZIA IMMERSIVE

Migliore esperienza Venice Immersive – The man who couldn’t leave di Singing Chen

Premio speciale della giuria – Eggscape di German Heller

Gran premio della giuria – From the Main Square di Pedro Harres

VENEZIA CLASSICI

Miglior film restaurato – Koroshi No Rakuin (Branded to Kill), di Seijun Suzuki

Miglior documentario sul cinema – Fragments of Paradise, di KD Davison

LEONE D’ORO ALLA CARRIERA

Paul Schrader

Catherine Deneuve

PREMIO CARTIER FILMMAKER AWARD

Walter Hill

PREMIO DEGLI SPETTATORI ARMANI BEAUTY

Nezouh, di Soudade Kaadan