Home news Now You See Me: Jesse Eisenberg non sa ancora nulla sul terzo...

Now You See Me: Jesse Eisenberg non sa ancora nulla sul terzo film del franchise

Nel 2016 ha debuttato nelle sale Now You See Me 2, sequel di Now You See Me – I Maghi del Crimine.
Un terzo capitolo del franchise era stato messo in cantiere, anche se non ci sono notizie sul progetto da ben 4 anni.

A tal proposito ComingSoon.net, parlando con Jesse Eisenberg (uno dei protagonisti principali dei primi due film) ha chiesto notizie sul progetto.

Ecco la sua risposta:

Di tanto in tanto sento degli amici, gli altri attori del film, che mi dicono “Oh, ho sentito qualcosa al riguardo, e io “Davvero? Cosa hai sentito?”. Ma tutto ciò che mi dicono è “Oh, ho sentito che ci stanno ancora lavorando”. Non ho sentito nulla, mi chiedo se ci siano del limiti per quel tipo di cose, perché se il tempo va avanti l’interesse potrebbe calare per il progetto.

Il secondo capitolo del franchise, Now You See Me 2, pur non essendo stato un trionfatore al botteghino americano (ha incassato poco più di 65 milioni di dollari), ha sbancato nelle sale di tutto il mondo guadagnando complessivamente 269 milioni di dollari.
Il primo capitolo invece, costato 75 milioni di dollari, ne ha incassati 117 a livello nazionale e 351 in tutto il globo.

La sinossi:

Un anno dopo aver battuto l’FBI e essersi conquistati l’adulazione pubblica con i loro incredibili spettacoli, i Quattro riemergendo in Now You See Me 2 soltanto per trovarsi faccia a faccia con un nuovo nemico che li costringe a mettere in atto uno delle più pericolosi truffe in assoluto.

Articolo precedenteWill Smith si sente “colpevole” per la disinformazione sul Coronavirus a causa di Io Sono Leggenda
Articolo successivoI fondamentali – The Heat (la sfida)
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’