Home recensioni commedia Florence – La recensione

Florence – La recensione

Florence Foster Jenkins è un’ereditiera di New York che sogna di diventare una cantante lirica, ignorando di avere una terribile voce.

Tratto da una storia vera, “Florence” esce solo oggi nelle nostre sale dopo essere stato apprezzato in tutto il Mondo.

Sulla carta sembra essere fantastica questa commedia! Meryl Streep, Hugh Grant, la star di “The Big Bang Theory” Simon Helberg diretti da Stephen Frears. Come fa a non essere appetitoso un lavoro del genere?

E infatti “Florence” parte molto bene. Il personaggio della protagonista è decisamente adorabile e le scene in cui canta sono a dir poco esilaranti. Tutto merito di una formidabile Meryl Streep con dei tempi comici pazzeschi, la quale si diverte da matti a interpretare questa cantante senza arte né parte, ma con tanti soldi. Si dovrebbe andare al cinema solo per la sua performance!

Florence Foster Jenkins (Meryl Streep) in sala d'incisione
Florence Foster Jenkins (Meryl Streep) in sala d’incisione

Molto bravo un ritrovato Hugh Grant, perfettamente in parte mentre è convincente, ma senza guizzi, Helberg. Stupisce la sua candidatura ai Golden Globe come miglior attore non protagonista, ma sono meritate le altre nomination alle interpretazioni… e il film?

Purtroppo, dopo una prima parte comica che fa perfettamente il suo lavoro, il film ha dei risvolti drammatici non proprio riusciti con dei sentimentalismi gratuiti acchiappa lacrime.

L’unica grande colpa di “Florence” è la sceneggiatura non convincente, che risulta a tratti esile in confronto all’ottimo cast artistico.

E’ comunque una storia da conoscere, che presenta un mondo così lontano, ma non troppo, dal nostro. Quanti fenomeni da baraccone vediamo ogni giorno in tv nei vari talent e quante volte li abbiamo derisi? Ma cosa c’è veramente dietro a ognuno di loro?

Meryl Streep e Hugh Grant
Meryl Streep e Hugh Grant
La passione è indirettamente proporzionale al talento. Spesso un artista meno talentuoso mette più cuore e perseveranza di uno in partenza più dotato.

Siamo abituati a vedere biopic di artisti con la stoffa, ma se una persona non ha avuto una bella voce dalla vita, questa deve rimanere in silenzio? Ogni voce merita di essere ascoltata.

Florence Foster Jenkins si fa amare e ti viene voglia di abbracciarla: donna completamente anti-musicale, ma che con passione e forza di volontà è riuscita ad avere il suo successo personale.. nella sua maniera.

Consigliata, quindi, la visione di questa commedia divertente, interessante, ma complessivamente carina e niente di più. Un bel film ordinario, che dubito entrerà nella storia come successo alla protagonista.

 

VOTI FINALI
voto
Articolo precedenteJAMovie, una T-Shirt e…….Irene Splendorini!
Articolo successivoJustice League: Batman, Wonder Woman e Flash in una nuova foto
GianDrewe
Redattore e Co-fondatore

Cantante lirico, attore, insegnante e... cinefilo! Amo il cinema in ogni suo genere con un'adorazione particolare per il cinema europeo specialmente britannico, visto che sono un sostenitore della scuola inglese. Molto spesso dalla parte opposta dei blockbuster e sulla strada degli indie e del cinema d’autore non solo di oggi... Pochi effetti speciali e molte emozioni!