Wendy? Sono a casa, amore! #Shining#

Oriente

In cui lo JAM staff si approccia a tutto quello che è animazione con l’umiltà di chi buttava il sangue sulle VHS in fumetteria, ed ha evitato il lastrico grazie a MTV. I tempi cambiano, i mezzi sono tanti, ma il tempo è quello che è. Dato che non ci basta, ci impegnamo di santa ragione sui film orientali in genere, e la loro cultura tutta pazza.

Oriente

Home Rubriche Oriente
In cui lo JAM staff si approccia a tutto quello che è animazione con l’umiltà di chi buttava il sangue sulle VHS in fumetteria, ed ha evitato il lastrico grazie a MTV. I tempi cambiano, i mezzi sono tanti, ma il tempo è quello che è. Dato che non ci basta, ci impegnamo di santa ragione sui film orientali in genere, e la loro cultura tutta pazza.

La poesia del tempo: Kaili Blues di Gan Bi (2015)

La pellicola si fonde alla poesia in Kaili Blues, lungometraggio d’esordio del regista, nonché poeta, cinese classe 1989 Gan Bi. Questo film è il...

Berlinale 2020: The Alien

Quando un’auto si apposta nella tranquilla strada in cui vive Bakhtiyar, qualcosa inizia a spezzarsi nell’equilibrio che governa tutto il quartiere. Bakhtiyar, maestro di scuola trasferitosi...
handmaiden

The Handmaiden – Park Chan-Wook ai massimi livelli

Facciamola breve: Stoker non era proprio un capolavoro; non che un regista possa girare solo capolavori, ma dopo la Trilogia della Vendetta era difficile non...

Storia del cinema dell’Estremo Oriente: i primi film

Capitolo 2. Tra XIX e XX secolo: le prime esperienze cinematografiche Le prime pellicole che il pubblico dell’Estremo Oriente ebbe la possibilità di vedere erano tutte...

Sayonara, sensei Takahata: Una Tomba per le Lucciole (1988)

“Perché le lucciole muoiono così presto?”, chiede la piccola Setsuko a Seita, il suo fratellone. Il dramma dell’esistenza, la realizzazione della caducità della vita....

I valori deumanizzanti: Castaway on the Moon di Lee Hae-jun (2009)

Nel circuito dei cinefili, è convinzione condivisa che il cinema orientale sia tra le più importanti cinematografie di stampo action o horror/thriller. In verità,...

L’estrema estetizzazione della violenza: I Saw the Devil di Kim Jee-woon

Il cinema sudcoreano ha avuto un’esplosione di successo negli anni 2000 soprattutto grazie alla celebre trilogia della vendetta di Park Chan-wook, già recensita in...

A touch of Sin (2013)

A Touch of Sin è un film del 2013 diretto da Jia Zhangke, presentato in anteprima alla 66a edizione del Festival di Cannes dove ha...

Metallo, la nuova carne: Tetsuo di Shin’ya Tsukamoto (1989)

Chiunque sia appassionato di cinema underground sa bene che quello orientale è sa produrre film capaci di colpire lo spettatore nel profondo, raggiungendo livelli...

Bluebeard di Lee Soo-youn: un eccellente thriller mediocre.

Un dottore, una famiglia di macellai, donne misteriosamente scomparse e ritrovate senza testa diverso tempo dopo. Bluebeard di Lee Soo-youn è un thriller psicologico...

ULTIME NEWS