Home Rubriche Web series: N.I.K.O. di Massimiliano Uras

Web series: N.I.K.O. di Massimiliano Uras

In piena notte un giovane telefona ad un suo amico per avvertirlo della presenza di strani oggetti volanti che stanno vagando nel cielo. I ragazzi si danno appuntamento in strada per cercare di capire qualcosa di più della surreale situazione. Uno dei due viene rapito dagli alieni. Ma le cose non sono quello che sembrano in apparenza…

Il giovane regista Massimiliano Uras gira una web serie di genere comico-fantascientifica a budget zero e volutamente trash. Noi di Jamovie abbiamo visto l’episodio pilota, la puntata zero. I primi 13 minuti di N.I.K.O. sono votati all’amatorialità più totale. Gli attori sono talmente incapaci nel recitare da diventare subito simpatici e perfettamente in sintonia con lo scopo dell’operazione. Scopo che è dichiaratamente quello di divertire con sane e massiccie dosi di trash. Anche le locations, le ambientazioni, la fotografia e la sceneggiatura (quest’ultima opera di Uras) sono in linea con un prodotto fatto senza soldi ma con Ed Wood come stella polare fissa.

Il comico involontario e il comico volontario si mescolano. A volte la comicità funziona, a volte no. Gli attori in sè invece, al di là di tutto, strappano una risata ogni volta che entrano in campo. E questo è un complimento, non una critica. Gli effetti speciali, caserecci (di Fabrizio Felici e del regista stesso), sono a livello tecnico la cosa migliore del film. Non male, anche se inquadrata per pochissimi secondi, l’astronave che solca il cielo in notturna. Altro pregio di questo episodio pilota è l’ambientazione totalmente “by night”. Il regista si ritaglia una particina, interpretando l’Agente 02. N.I.K.O.: una web serie da non perdere e per gli amanti del trash sci-fi in salsa amatoriale!

Articolo precedenteVenezia 74: svelato il programma ufficiale
Articolo successivoL’incubo della nascita: Embrione di Koji Wakamatsu
Max Payne
Redattore

Cinefilo incallito fin dalla tenera eta', collezionista di film e organizzatore di eventi di cinema e musica. ha organizzato 4 edizioni della "splatter holocaust night", festival di musica metal e corti horror; decine di concerti rock, punk e metal. Appassionato soprattutto di horror estremo, ma anche di film d'autore europei e della buona fantascienza; ha un debole per gli spaghetti western.