Home news WarnerMedia stanzia 100 milioni di dollari per gli impiegati colpiti dall’emergenza Coronavirus

WarnerMedia stanzia 100 milioni di dollari per gli impiegati colpiti dall’emergenza Coronavirus

Dopo Netflix anche WarnerMedia ha deciso di scendere in campo stanziando 100 milioni di dollari per tutti coloro che hanno iniziato e continueranno a subire le ripercussioni dell’emergenza Coronavirus.

L’annuncio è arrivato dall’amministratore delegato (attraverso Variety), che ha spiegato:

Abbiamo messo in pausa molte produzioni per la sicurezza e la salute degli impiegati, del cast, della troupe e della comunità.
Abbiamo deciso di scendere in campo con un impegno di più di 100 milioni di dollari per sostenere i componenti di queste produzioni in questi momenti.

I fondi sono rivolti a tutti i lavoratori a produzioni sospese della Warner Bros. Pictures, della Warner Bros. Television e della HBO.

Articolo precedenteBarry e Succession: le nuove stagioni subiscono ritardi a causa del Coronavirus
Articolo successivoThe Walking Dead: il futuro di Rick e Daryl nel franchise
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’