Nice Guys

Sono i ’70 ragazzi e lo capiamo fin dalla prima inquadratura in cui Shane Black ci mostra le migliaia di luci di una Los Angeles del 1977 che non dorme mai.
Holland March (Ryan Gosling) è un investigatore privato, sicuro e carismatico solo nell’aspetto mentre Jackson Healy (Russell Crowe) è un detective dai metodi spiccioli, i due si troveranno per coincidenza ad aver a che fare con una giovane ragazza, Amelia, che li porterà inaspettatamente a tentar di risolvere il caso di una celebrità del porno recentemente morta in un incidente.

Il parere di Fara

Il traffico, le manifestazioni anti smog e capitalismo: è il 1977 ma i temi sono quelli pregnanti di oggi.
C’è il sole ma il vero movimento è nella penombra, nelle notti stravaganti e trendy di una metropoli che di giorno è troppo distratta o fatta per fornirti informazioni, a meno che non ti imbatta in qualche ragazzino.
In un contesto dove la morale è un miraggio e le grandi questioni sono le api assassine diventa complicato trovare indizi oltre la superficie eppure questa insolita coppia ci prova, trascinata dall’esuberanza di Holland, un tipo che sembra sempre agire in maniera sconclusionata ma poi è pronto a stupire, ed è stupito lo stesso Jackson, quello più pragmatico e compassato dei due.

Se è arduo venire a capo di una vicenda quanto mai misteriosa allora sono le situazioni, gli eventi ad andargli incontro permettendo alla narrazione di non perdersi e impiantarsi.
The Nice Guys prende il genere noir poliziesco e lo libera verso il grande pubblico: intelligente la scelta di riservare un ruolo importante ad una giovane ragazza, Holly, la figlia di March, che spesso diventa il terzo componente della bizzarra squadra cogliendo le sfumature che al padre troppo disorientato dall’alcol sfuggono.

Nice Guys
Nice Guys

La base è dunque il classico poliziesco dai toni leggeri, arricchito da vitalità e da dialoghi travolgenti con un Ryan Gosling che si tuffa senza riserve in una performance sopra le righe dove tutto funziona perché i momenti spassosi, le gag, le frasi memorabili combaciano con il ritmo di una storia che Shane Black gestisce attraverso una regia equilibrata e avvolgente capace di far sentire allo spettatore i rumori, i suoni e l’atmosfera di una città, di una società silenziosa nell’anima dove il porno diventa lo strumento migliore per mandare un messaggio.

Il parere di GianDrewe

The Nice Guys è una bellissima sorpresa che sembra venire proprio da quegli anni in cui è ambientato: storia solida, ottimi tempi comici, personaggi da amare, cast perfetto. E’ un buddy movie old style diventato già cult! Ryan Gosling è in grande spolvero a dir poco ottimo, convincente e amabile in ogni scena. Crowe non è da meno nei panni del ‘Bud Spencer della situazione‘ e forma con il suo collega una coppia fantastica. Si ride sempre con gag veramente originali.

Da tenere sott’occhio la giovane quindicenne Angourie Rice, molto brava e naturale nei panni della figlia di Gosling. Un film Bello..con la B maiuscola, The Nice Guys ti fa desiderare non solo una nuova visione, ma anche due o tre sequel! Assolutamente da non perdere.

the nice guys
Buddies

The Nice Guys ti fa desiderare non solo una nuova visione, ma anche due o tre sequel!

Il parere di Dr. Gabe

Shane Black si dimostra una garanzia in materia Buddy movies, e dopo gli immortali Arma letale, L’ultimo boyscout e Kiss Kiss Bang Bang fa di nuovo centro con la coppia Crowe/Gosling. Quest’ultimo è praticamente da Oscar per il suo detective talmente stupido e divertente da commuovere.

Azione e comicità sono perfettamente miscelati, in una pellicola old school nel modo giusto!

Il parere di Zeno 

Shane Black riscrive il genere dei buddy movies con questa pellicola tutta scazzottate, omicidi, cospirazioni e fiumi di alcol che fa da sfondo ad una Los Angeles lisergica e caleidoscopica come non si vedeva da tempo.

Rifacendosi direttamente agli hard boiled anni 70′ e ai film della blaxploitation The Nice Guys smonta gli archetipi del genere e li rimonta a suo piacimento, quello che ne esce è un film esilarante, mai banale con una coppia di protagonisti agli antipodi, semplicemente fantastica e volutamente esagerata. Un’alchimia perfetta!

E’ nata una nuova coppia nel mondo del cinema. Chapeau.

VOTI FINALI
voto
Articolo precedenteThe Neon Demon – Trailer
Articolo successivoRogue one – tanto rumore per nulla?
Dr.Gabe
Direttore e Fondatore

Il lavoro e la vecchiaia incombono, ma da quando ho memoria mi spacco di film di fantascienza, dove viaggio di testa fino a perdermi, e salto in piedi sul divano per dei tizi che si menano o sparano alla gente come fossero birilli. Addolorato dalla piaga del PG­13, non ho più i nervi per gli horror: quelli li lascio al collega, io sono il vostro uomo per scifi, azione e film di pistolotti metacinema/mental/cose di finali tripli.