Sicario

Solo poche settimane fa era stato annunciato che Stefano Sollima avrebbe diretto il sequel di Sicario (Denis Villeneuve), Soldado.

Il regista di Gomorra-la serie e Suburra parlando con Independent ha specificato quale sarà la natura di questi due film.
L’idea è quella di girare tre film antologici con alcuni degli attori ancora protagonisti e ambientati nello stesso mondo“.

E di  Soldado afferma: “Non è un vero e proprio sequel. È in tutto e per tutto un film stand-alone, con una storia completamente diversa e con soli due dei personaggi visti in Sicario. La ragione per cui amo Soldado è proprio questa: non essendo un vero sequel, si può vedere e apprezzare anche senza aver guardato il primo. Ora gli antagonisti sono i personaggi principali“.

Infine si è detto molto gratificato di poter lavorare a questi film: “Ho adorato Sicario. Sento che quel film è stato molto simile al mio approccio, quindi per me è come girare un altro film. Soldado sarà molto più cinematografico di Sicario; ci sarà un’incredibile quantità di scene d’azione. Sarà un viaggio differente ma ambientato nello stesso mondo. E anche il tema sarà diverso, perché tratterà più l’immigrazione che lo spaccio di droga”.

Fonte: Independent

Articolo precedente4th Man Out
Articolo successivoTyler Hoechlin è il nuovo Superman televisivo
Fara
Redattore

- Il cinema per me è come un goal alla Del Piero, qualcosa che ti entra dentro all'improvviso e che ti coinvolge totalmente. È una passione divorante, un amore che non conosce fine, sempre da esplorare. Lo respiro tutto o quasi: dai film commerciali a quelli definiti banalmente autoriali, impegnati, indipendenti. Mi distinguo per una marcata inclinazione al dramma, colpa del Bruce Wayne in me da sempre. Qualche gargamella italiano un tempo disse che di cultura non si mangia, la mia missione è smentire questi sciacalli, nel frattempo mi cibo attraverso il cinema, zucchero dolce e amaro dell'esistenza -