Home Speciale Approfondimenti Sadic games: quando il gioco uccide – Parte 2

Sadic games: quando il gioco uccide – Parte 2

Eccoci tornati con un’altra scorpacciata di pellicole in cui al centro della storia c’è una prova / gioco mortale che mette a dura prova le menti (ed anche i corpi) dei poveri protagonisti che ne prendono parte.
Continuiamo il gioco:

 

13 TZAMETI (Géla Babluani – 2005)

Sébastien, il concorrente numero 13

Andiamo un po’ indietro con gli anni per recuperare questa stupenda pellicola di Géla Babluani.
Il giovane Sébastien viene attirato da un’allettante offerta di lavoro.
Ma una volta fatto il primo passo per l’accettazione, si renderà conto di essere finito in un gioco macabro dal quale no potrà tirarsi indietro.
La Roulette della morte lo aspetta.

 

LA NOTTE DEL GIUDIZIO (LA SAGA)

Dolcetto o scherzetto? O morte?

La saga della violenza libera iniziata con la pellicola del 2013 diretta da James DeMonaco ha risvolti sociali e politici.
Una notte all’anno in cui tutta l’America no ha regole.
Ti sta sulle palle un vicino? Puoi ucciderlo.
Il tuo compagno ti mette le corna? Puoi evirarlo.
La suocera ti ha stancato? Puoi metterla a pezzi in un sacchetto della spesa.
Nessuna conseguenza, nessuno ti denuncerà per aver compiuto il fatto.
La mattina seguente potrai tornare a fare la tua vita di sempre.
Unico inconveniente?
Devi sperare di non essere tu il vicino, la suocera, o il compagno che citavamo sopra.

LIVE! – ASCOLTI RECORD AL PRIMO COLPO (Bill Guttentag – 2007)

C’è poco da esultare

Un programma televisivo in cui chi supera una prova non da poco vince cinque milioni di dollari. Non poco effettivamente.
Rischiereste anche voi ?
Anche Eva Mendes nel cast del film di Guttentag.

THE EXPERIMENT – CERCASI CAVIE UMANE (Oliver Hirschbiegel – 2001)

Non sono solo i petti nudi ad essere cavie in questo gioco.

Un film incredibile. Non solo per la bellezza della trama e l’originalità della storia.
Incredibile è il fatto che questo esperimento/gioco è un fatto reale.
Uno scambio di ruoli / compiti all’interno di un penitenziario.
Cosa potrà mai provocare?
Guardatelo voi stessi.

BATTLE ROYAL (Kinji Fukasaku – 2000)

Ne rimarrà soltanto uno

Chi è appassionato di film con la tematica che vi stiamo presentando non può non conoscere questa pellicola.
Sempre un gioco mortale, sempre un solo vincitore ammesso. Ma stavolta i protagonisti non sono uomini e donne grandi e vaccinati.
Sono dei bambini delle scuole medie.
Ma non pensate che siano più docili rispetto ai grandi.
Un film che ha provocato più di uno scandalo in patria.
Un film che ha ispirato molte pellicole che vi abbiamo presentato in queste due puntate di approfondimento.
GUARDATELO.

31 (Rob Zombie – 2016)

Adesso sono cazzi

Terminiamo questa carrellata con l’ultimo film di Rob Zombie.
Nel 1976 un gruppo di intrattenitori finisce sotto le mire di un gruppo di potenti signorotti che li costringono ad un ennesimo gioco al massacro che durerà solo una notte.
Sembra poco, ma di tempo per morire male ce n’è assai.

 

NE AVETE ALTRI DA SUGGERIRE? FATECELO SAPERE NEI COMMENTI!

 

Articolo precedenteBORG MCENROE: sfida tra personalità
Articolo successivoIl libro di Henry: uscito il primo trailer italiano
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’