Home news Rosario Dawson protagonista di DMZ, la serie di Ava DuVernay tratta dai...

Rosario Dawson protagonista di DMZ, la serie di Ava DuVernay tratta dai fumetti Vertigo

Rosario Dawson si è unita al cast di DMZ: sarà la protagonista della serie tratta dai fumetti DC e diretta da Ava DuVernay per HBO Max, la nuova piattaforma streaming di WarnerMedia in arrivo a Maggio.

Il fumetto, pubblicato dall’etichetta Vertigo, scritto da Brian Wood e disegnato da Riccardo Burchielli, è ambientato in un futuro prossimo nel quale gli Stati Uniti sono divisi da una guerra civile e Manhattan è diventata una zona demilitarizzata (DMZ), distrutta e isolata dal resto del mondo.
L’attrice andrà a interpretare Alma Ortego, un coraggioso medico che intraprende un terribile viaggio per salvare delle vite umane e, nel contempo, cercare suo figlio. Incontrerà gang, milizie, demagoghi e signori della guerra che controllano questa terra di nessuno, diventando nel frattempo una fonte di ciò ormai tutti hanno perduto: speranza.

La DuVernay è attualmente al lavoro sull’adattamento cinematografico dei Nuovi Dei di Jack Kirby, questa serie verrà prodotta dalla sua Array Filmworks insieme alla Warner Bros. Television.
La regista si occuperà della regia del pilot, mentre Roberto Patino sarà showrunner.

In un primo momento la serie era stata sviluppata per Syfy da David Heyman, Andre e Maria Jacquemetton.

Di seguito la sinossi del primo volume del fumetto:

Con le guerre nel mondo in cui si stavano impantanando l’Esercito e la Guardia Nazionale, il governo degli USA ha colpevolmente tralasciato la vera minaccia delle milizie anti-sistema sparpagliate in tutti gli Stati Uniti. Come un gigante dormiente, gli stati centrali si sollevano e si fanno strada violentemente verso i mari luminosi, dando vita a una seconda guerra civile americana, che giunge a uno stallo sulla linea nella sabbia: Manhattan. 0, per come la conosce ora il mondo, la DMZ. Matty Roth, un ingenuo aspirante fotoreporter, realizza il proprio sogno seguendo un veterano corrispondente di guerra nel cuore della DMZ. Le cose vanno subito per il peggio, e Matty si ritrova disperso e solo in un mondo che ha visto solo in televisione. Qui, si trova a dover fare una scelta: cercare un modo per lasciare l’isola, o dare impulso alla propria carriera con un incarico per cui molti giornalisti ucciderebbero. Ma potrà sopravvivere abbastanza in questa selvaggia zona di guerra per poter raccontare la verità?
Articolo precedenteÈ morto Terry Jones dei Monty Python
Articolo successivoThe Batman: Colin Farrell svela quando arriverà sul set e smentisce una teoria dei fan
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’