Home news Rich Moore lascia la Disney e passa a Sony Animation

Rich Moore lascia la Disney e passa a Sony Animation

Rich Moore, regista premio Oscar di film d’animazione come Zootropolis, si unisce alla Sony Pictures Animation, per sviluppare, produrre e dirigere lungometraggi animati.

Rich è un narratore di livello mondiale e porta con sé una ricchezza di esperienza e una sensibilità unica per la storia, la commedia e il cuore, ha dichiarato Kristine Belson, Presidente di Sony Pictures Animation.
Siamo così entusiasti che lui si unisca al nostro team di registi alla Sony Pictures Animation, mentre continuiamo a sviluppare una serie di progetti animati che sono grandi, audaci e sorprenderanno il pubblico.

Sony Animation si sta facendo strada come uno dei principali tra gli studi di animazione –ha dichiarato Moore – La loro visione di dare a registi e artisti la libertà di correre rischi, e di spingersi oltre quando si tratta di stile visivo e ampiezza della narrazione è impressionante, e non vedo l’ora di essere parte del futuro dello studio.

Il debutto alla regia di Moore con Disney Animation è stato il film candidato all’Oscar nel 2012 Ralph Spaccatutto, e più recentemente ha diretto il seguito del film, pure quello candidato agli Oscar 2018, Ralph Spacca Internet, con il collega Phil Johnston.

Articolo precedentePrimo poster e trailer italiano di Scary stories to tell in the dark
Articolo successivoHenry Gayden scriverà il sequel di Shazam!
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’