Home news Oscar 2021: Netflix infrangerà un record di 85 anni per il numero...

Oscar 2021: Netflix infrangerà un record di 85 anni per il numero di candidati a miglior film?

Un nuovo pezzo di Variety analizza le possibilità di Netflix alla prossima stagione degli Oscar e si sbilancia nel dire che il colosso dello streaming potrebbe infrangere un record di 85 anni quanto a film candidati alla statuetta più ambita.

Ad oggi il record è detenuto dalla MGM, che alla nona edizione degli Academy Awards ottenne cinque candidature a miglior film.

Il giornale dà Mank di David Fincher e Il processo ai Chicago 7 praticamente per certi, poi sottolinea le ottime possibilità di Ma Rainey’s Black Bottom grazie alle interpretazioni di Chadwick Boseman e Viola Davis.

Per pareggiare il precedente record della MGM, Netflix avrebbe bisogno di altri due candidati, e a quel punto la lista di papabili si fa piuttosto lunga, anche se va detto che alcuni progetti avrebbero decisamente più possibilità di altri.

In generale parliamo di The Prom con Meryl StreepDa 5 Bloods – Come fratelli di Spike LeeThe Midnight Sky di e con Gorge Clooney, Pieces of a Woman con Vanessa KirbyLa vita davanti a sé con Sophia Loren (che però non gareggerà come film internazionale), Sto pensando di finirla qui di Charlie KaufmanThe White Tiger con Priyanka Chopra Jonas e infine The Forty-Year-Old Version di Radha Blank.

È di poche ore fa la notizia che Notturno di Gianfranco Rosi concorrerà per la shortlist che includerà i dieci film internazionali selezionati dall’Academy e che sarà resa nota il 9 Febbraio 2021.
L’annuncio delle candidature è previsto per il 15 Marzo 2021 mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 25 Aprile 2021.

Articolo precedenteLa leggendaria Dolly Wilde, riuscito racconto di crescita – La recensione
Articolo successivoElegia Americana – La Recensione
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’