Home Rubriche Nella vita la Coherence è tutto

Nella vita la Coherence è tutto

coherence

Coherence è un titolo che dimostra alla perfezione come non servano budget clamorosi e CGI pompata per avere dei risultati.

Ambientata per la quasi totalità tra le mure domestiche di un gruppo di amici, ritrovatisi a cena durante il passaggio di una cometa, Coherence è dichiaratamente girato con mezzi ridotti all’osso e delle sequenze esterne al limite dell’ amatoriale.

Come fa a essere un buon film? L’idea di base è ben sfruttata, e la messa in scena permette lo svolgersi di questa notte da incubo con un costante senso di inquietudine: dapprima per l’incapacità di comprendere cosa accade, poi per la costante sensazione -fondata- che qualcosa di terribile stia accadendo.

Dire che è un film di fantascienza è di per sè un bello spoiler, dire altro vi rovinerebbe la pellicola. DA VEDERE, e rivedere per scoprire i tanti dettagli che non erano per nulla casuali…

Una chicca: Nicholas Brendon – lo Xander di Buffy – interpreta un attore, ormai fallito, un tempo famoso per un telefilm…

ispirato a una storia vera?

Articolo precedente“Salvo” – di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza (2013)
Articolo successivoGossip Girl incontra Lo squalo in Paradise Beach
Dr.Gabe
Direttore e Fondatore

Il lavoro e la vecchiaia incombono, ma da quando ho memoria mi spacco di film di fantascienza, dove viaggio di testa fino a perdermi, e salto in piedi sul divano per dei tizi che si menano o sparano alla gente come fossero birilli. Addolorato dalla piaga del PG­13, non ho più i nervi per gli horror: quelli li lascio al collega, io sono il vostro uomo per scifi, azione e film di pistolotti metacinema/mental/cose di finali tripli.