Home news Morbius: il primo trailer italiano conferma i collegamenti con l’UCM attraverso un...

Morbius: il primo trailer italiano conferma i collegamenti con l’UCM attraverso un cameo d’eccezione

Come promesso, la Sony ha diffuso oggi il primo trailer ufficiale di Morbius, lo spin-off di Spider-Man diretto da Daniel Espinosa con Jared Leto.

Prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia, il film sarà nei cinema il 31 Luglio.

Il trailer presenta, a sorpresa, alcuni collegamenti con l’Universo cinematografico Marvel. Il primo è una fugace apparizione di Spider-Man sotto forma di poster, anche se in realtà si tratta di un’immagine dell’Uomo Ragno con il costume dei film di Raimi nel videogioco di Spider-Man per PlayStation 4 (in tal senso speriamo si faccia presto luce sulla questione). Sul poster si può leggere la scritta assassino e la cosa non può che indurci a pensare che si tratti di una conseguenza degli eventi di Far From Home in cui Peter Parker viene accusato dell’assassinio di Quentin Beck.
Il secondo è la presenza, in carne e ossa, di Michael Keaton nei panni di Adrian Toomes. Da notare che il personaggio indossa gli stessi indumenti da carcerato come nella scena dei titoli di coda di Spider-Man: Homecoming, perciò la sequenza dovrebbe essere ambientata poco dopo una sua eventuale fuga o scarcerazione.

Anche noto come il Vampiro Vivente, il personaggio è apparso nei fumetti Marvel nel 1971 (nel n. 101 di The Amazing Spider-Man), anche se il progetto rientrerà nell’Universo cinematografico della Sony proprio come Venom.

Di seguito il trailer italiano:

Articolo precedenteRitratto della giovane in fiamme – La Recensione
Articolo successivoColor Out of Space: l nuovo trailer del film con Nicolas Cage e Joely Richardson
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’