Home news Kevin Feige sul futuro dei Marvel Studios, dal Multiverso al prossimo crossover

Kevin Feige sul futuro dei Marvel Studios, dal Multiverso al prossimo crossover

In occasione del CCXP di San Paolo, in Brasile, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha confermato, tra il panel e le interviste dopo di esso, che l’obiettivo della sua compagnia per il futuro continuerà a essere quello di proporre personaggi inediti al cinema, prendendosi quindi dei rischi nel lanciare film come Shang-Chi e Gli Eterni:

Vi svelo un segreto: il punto è fare un grande film.
Bisogna lavorare duramente per fare un gran film.
La gente non conosceva Iron Man – forse alcuni di voi nel pubblico conoscevano quel supereroe, il pubblico presente ai festival più grandi dedicati alla cultura popolare conoscevano Iron Man prima che facessimo il film, ma la maggior parte delle persone nel mondo non lo conosceva.

Quando abbiamo fatto Guardiani della Galassia, ci dicevano: “Ma di che state parlando? Un albero e un procione nello Spazio?” E noi abbiamo risposto: “Sì, sì, pensiamo possa essere divertente.”
Ed è quello che vogliamo continuare a fare dopo il successo di Avengers: Endgame – continuare a rischiare, fare film come Black Widow, incentrati su personaggi interamente nuovi e sul passato di Vedova Nera, personaggi interpretati da Florence Pugh, David Harbour, Rachel Weisz.

[…] Nel caso degli Eterni, moltissime persone non ne hanno mai sentito parlare. Ma la cosa bella è che ormai il sostegno nei confronti dei Marvel Studios è talmente ampio che il pubblico è entusiasta per questo film anche solo perché vuole sapere cosa abbiamo in serbo per loro.

A questo proposito, Feige durante il panel ha confermato che gli Eterni sanno chi sono gli Avengers, mentre questi ultimi… lo scopriranno presto:

Gli Eterni sanno dell’esistenza degli Avengers. Mentre gli Avengers non sanno molto sugli Eterni… per ora.
I Celestiali hanno un ruolo importante, li avete già visti in Guardiani della Galassia. Knowhere è la testa mozzata di un Celestiale.
Vedremo i Celestiali in azione, con il loro immenso potere, in Gli Eterni.

Feige ha anche promesso che nonostante siano in sviluppo vari film apparentemente slegati l’uno dall’altro, dopo Avengers i Marvel Studios stanno già pianificando un nuovo crossover:

L’Universo Marvel è interconnesso, ma noi ci concentriamo veramente su un film alla volta. Faremo il miglior film su Vedova Nera possibile, e poi faremo il miglior film sugli Eterni, il miglior Shang-Chi e i migliori film su Doctor Strange, Thor, Captain Marvel, Black Panther… continuando a evolvere le loro storie.

Poi, ovviamente, è sempre divertente vedere questi film inseriti in un masterplan generale. Che, lo prometto, stiamo già sviluppando.

MARVEL STUDIOS: IL FUTURO NEL MULTIVERSO

Nella stessa intervista, il Presidente dei Marvel Studios ha confermato che il multiverso sarà la prossima grande novità introdotta nell’UCM:

Quando abbiamo iniziato l’Universo Cinematografico Marvel, era tutto incentrato su Tony Stark. Dovevamo presentare al pubblico Tony e Iron Man. Poi abbiamo spiegato al pubblico chi erano gli Asgardiani, cos’erano i Super Soldati, e abbiamo messo tutto insieme con Avengers. Ho sempre amato i film nello spazio e le grandi storie intergalattiche, ed è per questo che abbiamo fatto Guardiani della Galassia, e il pubblico ha apprezzato, così abbiamo fatto Endgame. Ho sempre voluto raccontare un viaggio nel tempo, cosa che abbiamo introdotto in Endgame. Il multiverso è il prossimo passo nell’evoluzione dell’Universo Cinematografico Marvel, e Doctor Strange in the Multiverse of Madness affronterà questo argomento in una maniera che avrà ripercussioni sulle serie Disney+ e sui film.

Articolo precedenteEuropean Film Awards 2019: trionfa La favorita di Yorgos Lanthimos!
Articolo successivoIl fuggitivo. quattro nuovi ingressi nel cast della serie Quibi
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’