Home recensioni horror It Follows – La recensione di GianDrewe

It Follows – La recensione di GianDrewe

Jay esce con Hugh. Vanno al cinema e scappano via inspiegabilmente dopo che il ragazzo dice di aver visto una donna in giallo che la ragazza non riesce a vedere. La sera i due fanno l’amore, ma Hugh cloroformizza Jay, la quale si sveglia legata a una sedia in un palazzo in costruzione. Lui spiega alla protagonista che una cosa la inseguirà… una ragazza l’ha trasmessa a lui e ora lui l’ha trasmessa a lei. Potrebbe essere uno sconosciuto o uno con le sembianze di un parente, un amico. Per Jay inizia un brutto periodo in cui deve assolutamente liberarsi di questa cosa che la insegue.

Il sesso uccide. No, non mi sono trasformato improvvisamente in un predicatore, ma è quello che succede in questo meraviglioso horror il quale esce nelle nostre sale dopo un anno abbondante dall’uscita americana. “It Follows” è un indie d’autore che sembra uscire direttamente dagli anni ’80 come realizzazione, tema trattato e tipo di orrore mostrato.

No, non è ubriaca..
No, non è ubriaca..

Non c’è violenza, ma ansia, terrore che ti attanaglia senza artifici in modo costante: la cosa che ti insegue può avere le sembianze di chiunque. Quindi una persona di che cosa si deve fidare? Non può essere tranquillo. Piano piano i personaggi, ma anche lo spettatore, arriva a sospettare pure dell’ignaro passante!

Un film più vicino a “Poltergeist“, “Fog“, visto che in quei tempi gli horror spaventavano perché il male era rappresentato da un evento, azione, oggetto che faceva parte della normalità. Esiste cosa più normale e naturale del sesso?

Starà arrivando un'amica, una semplice passante o 'la cosa che insegue'?
Starà arrivando un’amica, una semplice passante o ‘la cosa che insegue’?

La morte che si passa con un rapporto sessuale richiama l’AIDS, malattia che si è diffusa proprio negli anni ’80. Da non sottovalutare il fatto che nel film gli incontri sono tutti occasionali! Se all’apparenza la storia possa far ridere, “It Follows” ha una sceneggiatura di un’intelligenza e originalità rari per questo genere.

La regia di David Robert Mitchell è impeccabile.. Fotogrammi che rimangono impressi nella mente, autorialità che si scontra con l’orrore in un magnifico risultato. Splendida fotografia di Mike Gioulakis e grande colonna sonora di Disasterpeace in pieno spolvero 80s!

Uno dei tanti fotogrammi meravigliosi
Uno dei tanti fotogrammi meravigliosi

Buono il cast composto da volti poco noti come Keir Gilchrist, ma soprattutto la protagonista Maika Monroe, la quale è stata lanciata da questo film. Protagonista anche del film “The Guest” (ne ha parlato Dr.Gabe nello speciale anni ’80), la ragazza ora ha diversi film in post-produzione. Quest’anno era il “La quinta onda” e prossimamente la vedremo in “Independence Day – Rigenerazione“.

Come preannunciato nell’articolo sull’horror pubblicato qualche giorno fa, “It Follows” è un capolavoro d’autore di rara bellezza e intelligenza. Un grande cult imperdibile! Infatti noi di JAMovie lo abbiamo messo tra i nostri preferiti del 2015

Anche il nostro Dr.Gabe la pensa come me: ‘It follows è una ventata d’aria fresca nel genere horror; e questo, non tanto per tematiche originali o improbabili twist, ma grazie a una cifra stilistica che si allontana dalla massa di slasher moderni, ispirandosi, paradossalmente, agli ’80.‘ Leggete la sua recensione andando qui!

VOTI FINALI
voto
Articolo precedenteBianconeri Juventus Story. Il film sulla Juve in arrivo al cinema
Articolo successivoAnteprima di The Young Pope al Festival di Venezia
GianDrewe
Redattore e Co-fondatore

Attore, cantante lirico, insegnante e... cinefilo! Amo il cinema in ogni suo genere con un'adorazione particolare per il cinema europeo specialmente britannico, visto che sono un sostenitore della scuola inglese. Molto spesso dalla parte opposta dei blockbuster e sulla strada degli indie e del cinema d’autore non solo di oggi... Pochi effetti speciali e molte emozioni!