Home news Halloween Kills: David Gordon Green ha girato la scena più violenta della...

Halloween Kills: David Gordon Green ha girato la scena più violenta della sua carriera

Nel corso di un commento in diretta su Twitter dedicato al più recente HalloweenDavid Gordon Green ha approfittato per stuzzicare gli appassionati della serie di film horror con Jamie Lee Curtis sul prossimo film in arrivo a fine anno, Halloween Kills, alludendo a una scena molto violenta.

Il regista ha infatti ammesso, usando l’account della Blumhouse, di aver già girato una scena particolarmente violenta per il film arrivato nel 2018, ma di essersi superato per Halloween Kills:

Questa è la scena più violenta che abbia diretto sin da Strafumati, ma poi è arrivato Halloween Kills…

E ha anche preannunciato che vedremo casa Myers nel prossimo film.

Ha infine parlato del finale alternativo del film che è stato rigirato:

Abbiamo mostrato diversi finali [alle proiezioni di prova] prima di tornare sul set per cinque giorni e girarlo a dovere. Prima era delicato, adesso forte.
[…] Una gran parte riguardava il conflitto Laurie-Michael, ma era un po’ misero.
[…] Magari un giorno lo mostreremo.

Halloween Kills ha una data d’uscita fissata al 16 Ottobre 2020; Halloween Ends – che chiuderà la serie di film su Halloween con Jamie Lee Curtis – uscirà 15 Ottobre 2021. Entrambi i film sono diretti da David Goron Green e basati su una sceneggiatura di Green, Danny McBride e Scott Teems (Paul Brad Logan e Chris Bernier hanno collaborato alla sceneggiatura di Halloween Ends).

Malek Akkad, Jason Blum e Bill Block figureranno come produttori.
John Carpenter, Danny McBride e David Gordon Green saranno invece i produttori esecutivi insieme a Jamie Lee Curtis, Jeanette Volturno e Couper Samuelson.

Articolo precedenteLa quinta stagione di SKAM Italia si farà?
Articolo successivoThe Act – Una storia vera
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’