Home news Generazione X: Kevin Smith svela che il sequel omaggerà Stan Lee

Generazione X: Kevin Smith svela che il sequel omaggerà Stan Lee

Nel corso di un’intervista con Comicbook Kevin Smith ha svelato che il sequel di Generazione X, che sarà intitolato Twilight of the Mallrats, conterrà un geniale omaggio a Stan Lee.

Come raccontato dal regista e attore: “Ci sarà una scena su Stan Lee (in Generazione X). Ovviamente lui non ci sarà perché se n’è andato“, ma in qualche modo la storia farà riferimento al guru Marvel.
La scena su Stan Lee in Twilight of the Mallrats è uno di quei momenti che considero davvero geniali”.

Ha poi aggiunto, senza sbilanciarsi sui dettagli:

È un momento molto speciale e sebbene Stan non sia più tra di noi ha comunque una presenza nel film perché Brodie, quando lo ritroviamo 25 anni dopo, parla ancora del giorno migliore della sua vita che come sappiamo si vede in Generazione X.

Di recente Smith ha dichiarato anche che l’attuale emergenza Coronavirus avrà un peso sulla sceneggiatura:

Stavo lavorando a Twilight of the Mallrats, lo script di Mallrats 2, e poi ho letto ieri sera gli articoli sull’apocalisse dei negozi, sul fatto che il 2020 avrebbe segnato comunque la condanna a morte per un mucchio di negozi e che la pandemia non ha fatto altro che peggiorare le cose, che grossi negozi e catene che conosciamo da tutta la vita scompariranno. [..]
Perciò visto che sto scrivendo un film ambientato in un centro commerciale ho pensato: “Queste sono informazioni utili per il mio lavoro”.
Così ho dovuto inserire la pandemia nel film perché chiaramente queste sono cose che si ricorderanno per sempre.

 

 

Articolo precedenteCoronavirus: a Hollywood le comparse rischiano l’estinzione
Articolo successivoDangerous lies – La Recensione
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’