Home Serie tv Fargo – la serie

Fargo – la serie

Avrete sentito tutti parlare di Fargo, masterpiece dei Coen ( e se non sapete di cosa parliamo, studiate ); di quest’anno è la serie trasmessa da FX, che ne riprende con successo le atmosfere e l’humour nero necessario a digerire le nefandezze compiute dai personaggi.

fargo-jm-serie
va bene.

Pochi minuti dopo il beffardo avviso ‘storia vera’, conosciamo Lester Nygaard, un povero stronzo cristo che lavora con scarso successo presso una compagnia di assicurazioni, con una moglie che lo vessa rinfacciandogli un fratello più ricco e scaltro; aggiungiamoci pure che in giornata Lester riceve le attenzioni di un vecchio compagno di scuola, rimasto un bullo come allora e che lo farà finire in ospedale… come si fa a non compatire quest’uomo? Fate male.
Lester conoscerà in ospedale tale Lorne Malvo (un Billy Bob Thornton eccezionale), killer di professione che gli proporrà senza mezzi termini di far secco il suo ex-compagno di scuola, scatenando un’ondata di violenza e di uccisioni scandalosa; sarà compito

fargo-jm-serie
Nel sangue dal naso inizia, nel sangue dal naso finisce

dell’agente Molly, tra i pochi esseri viventi in tutta la cittadina con un po’ di sale in zucca SPOILER (e se vi ricorda qualcuno, sappiate che le verrà il pancione verso la fine), venire a capo della carneficina.
In dieci puntate, Fargo sviluppa molti dei topos cari ai Coen, mostrandoci in sintesi uomini di una violenza e di una stupidità nera come la notte: badate bene, di Malvo si puo’ dire tutto, tranne che è stupido; in verità, oltre a rendervi conto che è puro Male, animalesco, un predatore che semina morte sulla sua strada, non avrete grosse informazioni su di lui -ad eccezione di alcune pratiche sessuali che gradisce-; Lester subirà un’evoluzione estremamente interessante man mano che la storia prosegue, dimostrandosi un allievo provetto, e ponendoci dei quesiti sulla natura umana e su come basta una spintarella per tirare fuori il nostro vero io, anche quando questo fa schifo.

fargo-jm-serie
Mi piacciono i pollici sul sedere. Problem?

A loro contraltare, troverete dei soggetti al confine del ritardo mentale: dai figli del ‘compianto’ amico di scuola di Lester balordi quanto il padre, passando per gli agenti dell’ FBI che filosofeggiano mentre la gente muore sotto il loro naso, all’intero corpo di polizia -avente a capo Saul di Breaking Bad!!!– che con la loro mentalità da paesino arriveranno a ostacolare e scoraggiare Molly; per non parlare di killer sordomuti e magnati della frutta sotto anfetamine. Persino l’altro ‘eroe’ della serie, l’agente Gus, è praticamente
un imbranato, capace di riscattarsi solo sul finale; ma il premio va al personal  trainer Don Chumph, davvero troppo stupido per vivere.
Altra tematica cara alla serie è l’uso si storie e racconti narrati dai personaggi, che spesso dicono molto di più di quello che sembra: emblematico l’enigma risolto da Lester nell’episodio dall’omonimo titolo, ovvero la volpe, il coniglio e il cavolo. Diversi i sotto-testi da dargli, a me ha fatto venire in mente come il rapporto tra Malvo e Lester è cambiato quando questi non era più ‘cavolo’…
Non possiamo non amare questa serie, davvero d’impatto e che rende onore al Fargo di cui è figlia, tra strizzatine d’occhio e continuity SPOILER (la valigia e la paletta, mi è caduta la mascella) ma soprattutto nel dna, che ci riporta all’avidità, di soldi, di successo, di soddisfazione quale principale motore delle nefandezze che l’uomo compie e che l’uomo si riversa contro. Il finale di pile e tv a corredo dell’happy ending la dice lunga.

Articolo precedenteBanshee – Stagioni 1-3
Articolo successivoFiglio di nessuno – di Vuk Ršumović (2014)
Dr.Gabe
Direttore e Fondatore

Il lavoro e la vecchiaia incombono, ma da quando ho memoria mi spacco di film di fantascienza, dove viaggio di testa fino a perdermi, e salto in piedi sul divano per dei tizi che si menano o sparano alla gente come fossero birilli. Addolorato dalla piaga del PG­13, non ho più i nervi per gli horror: quelli li lascio al collega, io sono il vostro uomo per scifi, azione e film di pistolotti metacinema/mental/cose di finali tripli.