Home Rubriche Horror Fai la tua scelta: “Would you rather?” (2012)

Fai la tua scelta: “Would you rather?” (2012)

Would you rather?” Cosa preferiresti? Questa frase, questa domanda, vi rimbalzerà più e più volte nella testa nella testa dopo aver visto la pellicola di David Guy Levy che ha come titolo proprio queste tre parole.


Fare una scelta.
Per sè stessi, o per gli altri.
Ma occhio a cosa scegliete, perchè tutto questo potrebbe avere conseguenze devastanti sul vostro futuro e non solo.

Ma andiamo con ordine.
C’è un ricco e facoltoso presidente di una fondazione, il signor ShepardRe-AnimatorLambrick (Jeffrey Combs) che organizza a casa sua un “gioco di società” per otto disperati, otto persone fortemente bisognose di un aiuto economico, che sia di grande entità e che arrivi nel minor tempo possibile.

Tra i partecipanti c’è la protagonista.
La giovane e bionda Iris (Brittany Snow), che dopo vari tentativi di sbarcare il lunario decide di partecipare al gioco anche per aiutare suo fratello Raleigh, malato di leucemia.

I partecipanti si presentano così a casa di Lambrick, dove già sono presenti il suo irritante e fastidioso figlio Julian ed i suoi maggiordomi. Una cena offerta, e poi parte il gioco.

03
Brittany Snow è Iris.

Scelta A o scelta B, da prendere entro pochi secondi. Chi perde o decide di abbandonare la gara è eliminato. Ma signori e signore, le prove non sono quelle di un normale e stupido quiz televisivo.
Sono peggiori, cattive, sadiche, violente. A loro insaputa gli otto partecipanti cominciano una gara al massacro sia fisica che psicologica.
Un gioco di squadra che piano piano però diventa una lotta individuale per la sopravvivenza, costantemente visionata dal sadico Shepard e dai suoi tirapiedi.

E puntualmente la solita e secca domanda : “Would you rather…..?


Idea di base ottima per il film di Levy che sfrutta la disperazione di otto persone che si fanno facilmente abbindolare da un sadico riccone che è disposto a mettere in palio un’ingente cifra di denaro pur di poter godere di uno spettacolo di morte e sangue che mostra anche a noi spettatori fino a dove una persona disperata è disposta ad arrivare per poter avere un beneficio economico immediato.
Levy azzecca l’idea, azzecca l’atmosfera.

01
Lo stupore di tutti di fronte al premio finale

Riunisce tutti dentro un salone di una grande e fastosa villa che al contempo però ha quel qualcosa di macabro, di sinistro.
Quella grande villa di cui noi diremmo “bella bella bella, però io non c’abiterei mai”.


Azzeccato il personaggio di Combs.
Sadico, ironico e crudele nella giusta dose per dirigere un gioco al massacro di questa portata.

La Snow ci mette del suo, e poi c’è lei : Sasha Grey, si quella che fino a poco tempo faceva perdere la vista a molti uomini. Qui non si spoglia, non è più quello il suo ruolo.
Nel film ha quello di una stronzetta insensibile e senza tirar fuori chissà che risultato il suo personaggio le calza alla perfezione.
Presentazione spicciola dei partecipanti, non conosciamo bene il loro background, il perchè siano finiti li.
Tranne per Iris, ma sappiamo che tutti si aspettano di vincere il gioco per incassare il premio, che nessuno sa di che gioco si tratta e piano piano impareremo a conoscere quanto ognuno di loro sia motivato ad arrivare alla fine.
E se c’arriverà.

02
Tirate su quelle mani da sotto il tavolo

C’è un’ unica pecca.
Quella di dar vita ad un contest molto violento, macabro, angosciante ma di lasciare poco spazio al mostrato, affidandosi allo spavento, alle urla e alle reazioni dei vari protagonisti per le prove infernali che si susseguono una dietro l’altra, senza sosta, e nelle quali, torna sempre quella maledetta, incessante e secca domanda : “Would you rather…..?”

Finale da rivedere forse, ma comunque plausibile. La visione del film è consigliata, visto il buon risultato raggiunto (sicuramente migliorabile, ma buono) nonostante un budget abbastanza ridotto.
Altro esempio di come con poche risorse e buone idee si possa comunque tirar fuori un qualcosa di molto positivo.


Il film non è ancora uscito in Italia ma speriamo trovi una distribuzione. O vi piace di più quello che passa il convento oggigiorno? Fate voi la vostra scelta, cosa preferite? O meglio……….”Would you rather…….?”

Articolo precedenteDeath Note: il teaser trailer del live action targato Netflix
Articolo successivoMarvel’s Iron Fist
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’