fuocoammare

Vi Presento Toni Erdmann della regista tedesca Maren Ade è il miglior film agli European Film Awards, i riconoscimenti del cinema europeo assegnati ieri sera in Polonia.

Il film, proposto dalla Germania come suo candidato al miglior film straniero per gli Oscar, si è aggiudicato ben 5 premi.

Il nostro Fuocoammare di Gianfranco Rosi è invece il miglior documentario europeo. Diversi i premi tecnici per Land of Mine. A Pierce Brosnan il riconoscimento per il contributo europeo al cinema mondiale.

I vincitori

Miglior Film: Toni Erdmann
Miglior Regista: Maren AdeToni Erdmann
Miglior Attore: Peter SimonischekToni Erdmann
Miglior Attrice: Sandra HullerToni Erdmann
Miglior Commedia: A Man Called Ove
Miglior Film D’Animazione: La mia vita da zucchina
Miglior Documentario: Fuocoammare
Miglior Sceneggiatura: Toni Erdmann
Miglior Fotografia: Land of Mine
Miglior Montaggio: The Commune
Miglior Trucco e Capelli: Land of Mine
Miglior Costumi: Land of Mine
Miglior Scenografie: Suffraggette
Miglior Colonna Sonora Originale: The Student
Miglior Sonoro: 11 minutes
Premio Fipresci alla Miglior Scoperta Europea: The Happiest Day in the Life of Olli Mäki

Gli altri premi assegnati: EFA

Nelle pagine seguenti in tema di premi trovate l’elenco dei documentari selezionati dall’Academy che avanzano in vista della lista definitiva, tra questi c’è anche Fuocoammare, e i candidati per gli effetti visivi agli Oscar che quest’anno verranno presentati da Jimmy Kimmel.

1
2
Articolo precedenteQUALCUNO CI CHIAMA e A WISTFUL MEMORY di NicolaPegg
Articolo successivoTop movies 2016 – La classifica di JAMovie
Fara
Redattore

- Il cinema per me è come un goal alla Del Piero, qualcosa che ti entra dentro all'improvviso e che ti coinvolge totalmente. È una passione divorante, un amore che non conosce fine, sempre da esplorare. Lo respiro tutto o quasi: dai film commerciali a quelli definiti banalmente autoriali, impegnati, indipendenti. Mi distinguo per una marcata inclinazione al dramma, colpa del Bruce Wayne in me da sempre. Qualche gargamella italiano un tempo disse che di cultura non si mangia, la mia missione è smentire questi sciacalli, nel frattempo mi cibo attraverso il cinema, zucchero dolce e amaro dell'esistenza -