Suicide Squad

In una lunga intervista rilasciata a Yahoo durante una set visit di Suicide Squad il regista David Ayer si è soffermato sui tatuaggi del Joker di Jared Leto che rappresentano un’assoluta novità nella rappresentazione cinematografica del folle villain.

Quei tatuaggi hanno a che fare con la creazione di un personaggio con una storia alle spalle e un’impronta nel nostro mondo, e non un’icona che sia fuori dal nostro continuum, dalla nostra realtà”.

“Ogni tatuaggio ha una storia specifica aggiunge Ayer – Ed eventualmente le persone  decifreranno le varie storie e capiranno cosa sta succedendo, ma ovviamente sono controversi.. ogni volta che fai qualcosa di nuovo è controverso. Ci sono delle storie molto specifiche e degli easter eggs in quei tatuaggi. E anche i suoi denti, c’è una storia dietro quelli. Abbiamo messo la sua storia nel suo corpo. Questo Joker è più classe operaia, e penso che possa vivere nel nostro mondo”.

Non ci resta che studiarli da vicino dal 18 agosto.

Fonte: Yahoo Movies via BN

Articolo precedenteAntologia da paura : “V/H/S” – (2012)
Articolo successivo4th Man Out
Fara
Redattore

- Il cinema per me è come un goal alla Del Piero, qualcosa che ti entra dentro all'improvviso e che ti coinvolge totalmente. È una passione divorante, un amore che non conosce fine, sempre da esplorare. Lo respiro tutto o quasi: dai film commerciali a quelli definiti banalmente autoriali, impegnati, indipendenti. Mi distinguo per una marcata inclinazione al dramma, colpa del Bruce Wayne in me da sempre. Qualche gargamella italiano un tempo disse che di cultura non si mangia, la mia missione è smentire questi sciacalli, nel frattempo mi cibo attraverso il cinema, zucchero dolce e amaro dell'esistenza -