Home Rubriche Outsider Ci pensa Fabijan: Padre Vostro (2013)

Ci pensa Fabijan: Padre Vostro (2013)

Che le vie del Signore sono infinite lo sapevamo più o meno tutti. E lo sa bene anche il giovane Padre Fabijan (Kresimir Mikic), che sbarcando nella piccola penisola croata della Dalmazia si trova subito ad affrontare un problema che non coinvolge solo la sua piccola comunità, ma la Croazia intera : il forte calo delle nascite.

 

Ma sarà la particolare confessione del fedele Petar, l’edicolante del posto, ad accendere la lampadina giusta nella mente del giovane sacerdote.
Ed allora buchino nelle scatole di preservativi che lo stesso Petar vende nel suo spaccio, e che la volontà di Dio faccia il suo corso!

Padre Fabijan pensaci tu

E lo fa e come: le nascite ed i matrimoni sono in aumento, se ne parla in paese, e nella Croazia tutta, ma nonostante Padre Fabijan abbia buone intenzioni, gli incidenti di percorso non tardano ad arrivare, e non sono nemmeno pochi.
Nonostante potrebbe sembrare a prima vista una bella commedia tutta risate e divertimento, Padre vostro di Vinko Bresan ha al suo interno anche momenti drammatici e situazioni non certo da lieto fine.
Sostituirsi a Dio è un’impresa molto ardua, e Padre Fabijan, ed alcuni membri della sua comunità ne capiranno subito il significato.
Tragicommedia quindi possiamo definire questo buon film che fa comunque ridere, fa anche riflettere, ed ironizza su tematiche molto forti come quelle della pedofilia, delle rivendicazioni nazionalistiche, della xenofobia, dell’omosessualità e del controllo delle nascite.

Padre, che cosa ha combinato?!

Non siamo sicuramente ai livelli di Emir Kusturica, parametro di riferimento quando si parla di cinema nell’area geografica della Ex-Jugoslavia, ma se questo Padre vostro è stato insieme al primo lavoro dello stesso Bresan How the War started on my Island il film con più incassi in patria, di certo siamo comunque davanti ad un ‘opera che ogni cinefilo deve segnare nel proprio taccuino.

Interessante!

Articolo precedenteRenee Zellweger sarà Judy Garland nel biopic di Rupert Goold
Articolo successivoLa forma della voce – La recensione
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’