Home recensioni drammatico Bleed – più forte del destino: la vera storia di un vero...

Bleed – più forte del destino: la vera storia di un vero duro

bleed

La storia di Bleed è basata sulla rocambolesca vita di Vinny Pazienza, pugile americano di origini italiane passato alla storia del pugilato per il suo trionfale quanto improbabile (il tipico against all odds) ritorno sul ring dopo un incidente quasi mortale.

E qui è importante far presente che sì, parliamo di un film, non è la vita vera; il cinema esagera,  amplifica e fa uso di retorica. Ma Vinny Pazienza, quello vero, si ruppe il collo e tornò a combattere dopo 13 mesi. True story. Non male per un uomo il cui solo tornare a camminare sarebbe stato tutt’altro che scontato.

Il twist, in Bleed, è che la solita storia dell’ underdog che impara la via della vittoria dall’allenatore/mentore si esaurisce nei primi 40 minuti di film; solo allora comincia la vera discesa, la folle rimonta, contro ogni parere medico e di buonsenso. Solo una cosa è più soprendente della vita di Pazienza: che ancora non ne avessero fatto un film. Detto, fatto.

la vera discesa, la folle rimonta, contro ogni parere medico e di buonsenso

Bleed for this è un film girato con tutti i crismi, e un cast davvero impegnato, tra cui ovviamente spiccano Milles Teller a Aaron Eckart davvero trasformati per la parte – il secondo sulle prime è irriconoscibile -; ma è l’incredibile morte e rinascita di Pazienza a dare ragion d’essere a questa pellicola, altrimenti tra le tante opere cinematografiche a tema pugilato.

VOTI FINALI
voto
Articolo precedenteBaby Driver: finalmente il trailer del nuovo film di Edgar Wright!
Articolo successivoCars 3: Nuovo spot per il film Pixar
Dr.Gabe
Direttore e Fondatore

Il lavoro e la vecchiaia incombono, ma da quando ho memoria mi spacco di film di fantascienza, dove viaggio di testa fino a perdermi, e salto in piedi sul divano per dei tizi che si menano o sparano alla gente come fossero birilli. Addolorato dalla piaga del PG­13, non ho più i nervi per gli horror: quelli li lascio al collega, io sono il vostro uomo per scifi, azione e film di pistolotti metacinema/mental/cose di finali tripli.