Home news Black Adam: rivelati i personaggi del cinecomic con Dwayne Johnson?

Black Adam: rivelati i personaggi del cinecomic con Dwayne Johnson?

Arrivano nuovi aggiornamenti su Black Adam, il cinecomic che avrà come protagonista Dwayne The Rock Johnson nei panni del supereroe DC e che, come riportato nelle ultime ore da Thath Hashtag Show, dovrebbe ispirarsi ai lavori di Geoff Johns dei primi anni Duemila.

Ma questa non è l’unica notizia sul progetto.
Il sito ha anche rivelato una possibile lista di personaggi dei fumetti originali che  appariranno nel film al fianco del protagonista, ovvero Carter Hall, a.k.a. Hawkman (descritto come l’antieroe principale per il quale la Warner Bros. sta cercando un attore di età compresa fra i trenta e i trentacinque anni) e AtomSmasher e Stargirl della Justice Society of America (che appariranno prossimamente in una serie tv ambientata nell’universo DC).

Cosa sappiamo di Hawkman? Chi ha letto i fumetti saprà che il personaggio, in Italia noto come Falco, ha esordito nel 1940 sull’albo Flash Comics n. 1 subendo diverse incarnazioni tra la Golden e la Silver Age.
Si tratta di un eroe con grandi ali artificiali che gli permettono di volare e un casco a forma di testa di falco, spesso associato alla figura di Hawkgirl, sua partner sentimentale.
Per quanto riguarda Atom Smasher, questa è l’identità segreta assunta da due diversi personaggi del mondo DC (la prima come alter-ego di Manfred Mota, la seconda invece di Albert Rothstein, un supercriminale di Terra-2 capace di assorbire le radiazioni per aumentare le sue dimensioni).

Stargirl è il nome da supereroina di Courtney Elizabeth Whitmore, membro della Justice Society of America che riceve lo Scettro Cosmico da Starman.

Fonte: That Hashtag Show

Articolo precedenteNicole Kidman potrebbe avere un ruolo chiave nel live action Cruella
Articolo successivoCaptain Marvel – La Recensione
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’