Home news Berlinale 2019: A La Paranza dei bambini l’Orso d’Argento!

Berlinale 2019: A La Paranza dei bambini l’Orso d’Argento!

Si è conclusa Sabato la 69a edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino.
A vincere l’Orso d’Oro come miglior film è stato Synonymes, del regista Nadav Lapid.
Ma la più grande soddisfazione per noi italiani è stata sicuramente la vittoria del film La Paranza dei Bambini di Claudio Giovannesi e sceneggiato da Roberto Saviano, che si è aggiudicato l’Orso D’Argento come miglior Sceneggiatura.

Orso d’Oro alla carriera per l’attrice Charlotte Rampling cornice perfetta di un festival dal titolo Self-determined. Perspectives of Women Filmmakers in onore di alcune registe attive in Germania tra il 1968 e il 1999.

Di seguito la lista con tutti i vincitori del Festival : 

MIGLIOR FILM:
Synonymes, Nadav Lapid

GRAN PREMIO DELLA GIURIA:
Grâce à Dieu, François Ozon

MIGLIOR REGIA:
I was at Home, ButAngela Schanelec

MIGLIOR ATTRICE:
Yong Mei. So Long, My Son

MIGLIOR ATTORE:
Wang Jingchun. So Long, My Son

PREMIO ALFRED BAUER:
Nora Fingscheidt, Sistemsprenger

MIGLIOR SCENEGGIATURA:
La Paranza dei Bambini, Claudio Giovannesi, Roberto Saviano, Maurizio Braucci

MIGLIOR CONTRIBUTO ARTISTICO:
Rasmus Videbæk, Out Staling Horses

MIGLIOR DOCUMENTARIO:
Talking About Trees, Suhaib Gasmelbari

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO:
Umbra. Florian Fischer, Johannes Krell

PREMIO DELLA GIURIA ECUMENICA:
God exists, her name is Petrunija. Teona Strugar Mitevska

Articolo precedenteForbes rettifica: Harley Quinn sarà in Suicide Squad 2
Articolo successivoDavid Di Donatello 2019: Le Nominations
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’