Home recensioni comico Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive l La recensione

Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive l La recensione

Le mamme Amy, Kiki e Carla vogliono passare il Natale in tranquillità. Peccato arrivino le loro mamme a cambiare le carte in tavola e a rendere il tutto insostenibile. Le protagoniste decidono di riprendersi in mano il loro Natale.

Tornano nelle nostre sale le mamme più irriverenti del cinema dopo il successo del primo “Bad Moms” e con un divertentissimo pretesto: la sfida delle mamme con le nonne nel periodo natalizio. Già nei primi minuti “Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive” diventa un must see alternativo per il periodo natalizio, soprattutto per le persone che sono stanche di vedere la classica commedia romantica o per l’ennesima volta “Frozen – Il regno di ghiaccio”.

Sì, perché questo sequel è all’altezza dell’originale. Certo è che non bisogna aspettarsi Eisenstein, ma prenderlo per quello che è: un film esilarante che intrattiene meravigliosamente. Punto.
Mila Kunis, Kathryn Hahn, Kristen Bell se la spassano con Babbo Natale

“Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive” ha una sceneggiatura che funziona con gag che vanno sempre a centro con originalità e che non sanno di già visto (le manie della mamma di Kiki e la love story weird di Carla sono da antologia). Non ha una morale bella come il precedente, ma qui è dosato meglio il momento volemose bene con quello comico.

I personaggi sono cuciti addosso a un cast affiatato e perfetto nei tempi comici: alle bravissime Mila Kunis, Kristen Bell, Kathryn Hahn (attrice di una versatilità pazzesca) si aggiungono le meravigliose Christine Baranski, Susan Sarandon e Cheryl Hines. Già per quest’ultime vale il prezzo del biglietto…Da ovazione!

Susan Sarandon, Christine Baranski, Cheryl Hines

“Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive” continua a urlare ai quattro venti girl power dimostrando che le donne possono far divertire molto più degli uomini senza cadere nella volgarità gratuita. Un cult natalizio istantaneo per chi sta scrivendo! Diverte da morire e ti fa venire voglia di Natale. What else?

Non fuggite durante i titoli di coda, vi prego!

 

VOTI FINALI
voto
Articolo precedenteArrivano le prime immagini di X-Men: Dark Phoenix
Articolo successivoCinema e letteratura: universi narrativi indipendenti
GianDrewe
Redattore e Co-fondatore

Attore, cantante lirico, insegnante e... cinefilo! Amo il cinema in ogni suo genere con un'adorazione particolare per il cinema europeo specialmente britannico, visto che sono un sostenitore della scuola inglese. Molto spesso dalla parte opposta dei blockbuster e sulla strada degli indie e del cinema d’autore non solo di oggi... Pochi effetti speciali e molte emozioni!