Home Speciale Approfondimenti #1993 – Non solo Tangentopoli

#1993 – Non solo Tangentopoli

1993

In questi giorni sta riscuotendo molto successo la serie tv in onda su Sky 1993, che vede tra i suoi maggiori interpreti Stefano Accorsi, Miriam Leone, Tea Falco, Antonio Girardi e Domenico Diele.

 

Il racconto di un periodo nero per la storia socio-politica italiana. Erano gli anni di Tangentopoli, quelli dell’inchiesta Mani Pulite, della lotta di Antonio di Pietro e del suo pool contro i poteri forti e le tangenti.
in Italia, ed anche nel mondo, quell’anno è ricordato anche per molti altri personaggi, avvenimenti, fatti.

Dici 1993 e subito……….

LA VITTORIA DI MADIBA E IL DEMOCRATICO DELLA STANZA OVALE 

Nelson Mandela e Bill Clinton

Nel 1993 in Sudafrica termina il vergognoso Apartheid. Al presidente de Klerk succede il grande Nelson Mandela, che dopo anni di sacrifici e lotte per una causa più grande di lui e non solo riesce a mettere fine ad una delle pagine più brutte della storia del paese e non solo.
Nello stesso anno invece negli States si insidia alla presidenza il democratico Bill Clinton, che stanze ovali a parte, ha scritto pagine importanti nella storia politica e sociale americana e non solo.
E’ dello stesso anno infatti la firma degli accordi di Oslo tra Arafat e Rabin, nella tormentata questione israelo-palestinese.

FERMI TUTTI, ARRIVA KATE! 

La modella Kate Moss

Il 1993 è l’anno che vede il debutto nel mondo della moda della ragazza britannica nata a Croydon, nel sud di Londra. Per il suo aspetto molto alternativo agli inizi della sua carriera fu molto accostata al movimento grunge, promosso da band come i Nirvana, di cui parleremo tra poco.
Oltre al mondo della moda la Moss ha poi preso parte anche a show televisivi, serie tv, ed anche film.

IL TRIPLETE MANCATO 

Due italiane su tre nel tetto d’Europa

Negli anni 90′ le Coppe europee a livello di club erano affare nostro. E se qualche anno prima c’eravamo già riusciti, nella stagione 1992-1993 abbiamo sfiorato un altro storico Triplete.
La Juventus di Baggio e Trapattoni aveva demolito il Borussia Dortmund in finale di Uefa, il Parma di Scala e Zola aveva trionfato in Coppa delle Coppe con l’Anversa.
Mancava il Milan di Capello e degli olandesi, che però perse contro il Marsiglia nella finale di Champions League provocando un grosso dispiacere anche al presidente Berlusconi (lo si vede anche nella serie 1993).

#DAUNACOSTOLADIBEVERLYHILLS90210

I ragazzi del muretto…….ehm no, del condominio

La bionda di Beverly Hills 90210 Kelly, che non si accontentava dei vari Brandon, David, Steve e soprattutto Dylan…..va in un condominio di Melrose Place a placare i bollenti spiriti con l’uomo che non deve chiedere mai, Jake Hanson (Grant Show) ed ecco che nasce questa serie che in italia debuttò ad ottobre del 1993.
Giusto in tempo per finire nella nostra Top!

 

UNA FINE ED UN INIZIO NELLA MUSICA MONDIALE 

I Radiohead e la copertina di Utero

Il 1993 è l’anno che segna l’uscita dell’ultimo album della grandissima band dei Nirvana del di lì a breve suicida Kurt Kobain, intitolato In Utero.
Sempre in quell’anno per fortuna usciva il primo album di una delle band rock più famose dell’ultimo ventennio: Pablo Honey, dei Radiohead.
Il gruppo fu fondato nel 1985 ma fino al 1992 era conosciuto come On a Friday. L’anno successivo uscì il loro primo album che conteneva il primo single dal cambio di nome della band, Creep.

 

NEL FRATTEMPO NELLE TV ITALIANE…..

Speravate nel sedere della Theron………zozzoni

Nell’Italia di quel 1993 intanto in Tv impazziva il cartone animato di Holly & Benji, con quelle galoppate infinite in quei campi lunghi puntate intere e non solo e con quel pallone che era guidato da leggi della fisica che manco Einstein poteva capire.
Nello stesso anno nasceva il cartone del maestro della cripta Pelleossa, la versione animata del caro e vecchio Zio Tibia che tanto ci spaventata il Martedì notte dopo Festivalbar (vinto quell’anno da Raf con Battito Animale) con il ciclo Notte Horror. Tra le pubblicità quella che ricordiamo più di tutte in quell’anno (soprattutto i maschietti) c’era quella del Martini, con una già sexy e sensualissima Charlize Theron alla quale il sarto aveva giocato un brutto scherzo all’abito che indossava nella pubblicità, per la gioia dell’universo maschile.
All’inizio dell’anno con il brano La solitudine Laura Pausini vinceva il Festival di Sanremo.

E CHI SE LO SCORDA QUEL VIDEOGIOCO 

Mamma dammi il gettone

Ma che ne sanno quelli della generazione Play Station / XBox……
In quegli anni si rompeva il salvadanio solo per racimolare quanti più spiccioli per andare nelle Sale Giochi a giocare ai videogames.
E nel 1993 usciva uno dei più famosi di sempre.
Signori e Signore, Cadillac & Dinosauri.
E vai di picchiaduro.

NON POTEVA MANCARE IL CINEMA 

Clint & Dinosauri

Sempre nel 1993 Steven Spielberg fece risorgere i dinosauri con il cult Jurassic Park, con Sam Neill, Laura Dern e la mosca Jeff Goldblum.
In quell’anno l’edizione degli Oscar fu vinta invece dal film Gli Spietati (che portò a casa quattro statuette), diretto da Clint Eastwood (premiato anche per la miglior regia).

 

Cos’ altro ricordate di quell’anno ? 

Intanto vi lasciamo con un po’ di musica:

Articolo precedenteIl primo teaser poster di The Wicked Gift di Roberto d’Antona
Articolo successivoI valori deumanizzanti: Castaway on the Moon di Lee Hae-jun (2009)
Il Biondo
Capo Redattore e Co-fondatore

Grande amante del cinema, e questo è scontato dirlo se sono qua :­) Appassionato da sempre del genere horror, di nicchia e non, e di film di vario genere con poca distribuzione, che molto spesso al contrario dei grandi blockbuster meriterebbero molto più spazio e considerazione; tutto ciò che proviene dalle multisale, nelle mie recensioni scordatevelo pure. Ma se amate quelle pellicole, italiane e non, che ogni anno riempono i festival di Berlino, Cannes, Venezia, Toronto, e dei festival minori, allora siete capitati nel posto giusto.

‘Rest..In..Peace’